La garanzia autonoma: spunti dai modelli uniformi
Mario Renna
(Maggio 2018)

Nella storia e nello sviluppo del credito le garanzie personali hanno costantemente accompagnato i rapporti obbligatori derivanti da atti individuali ma anche quelli discendenti da finanziamenti e da operazioni economiche maggiormente complesse. Le istanze di sicurezza, prevedibilità e programmazione delle attività economiche hanno favorito la capacità autoregolatrice dei privati.

Tale fenomeno può essere letto come: i) tentativo di sopperire alle ... [ leggi]

Dalla mediazione giuridica alla teoria dei giochi. Un'applicazione del teorema del minimax a un caso di risarcimento danni
Claudio de Giacomo
(marzo 2018)

La recente modifica dell'art. 5 comma 1-bis del d.lgs n. 28/2010, ad opera dell'art. 11 ter del decreto legge 50/2017, convertito con modificazioni nella legge n. 96/2017, ha introdotto nel nostro ordinamento modifiche sostanziali in tema di mediazione obbligatoria, la principale delle quali riguarda la stabilizzazione di tale procedura che precedentemente rivestiva solo natura transitoria. Eliminando il carattere sperimentale e temporaneo della mediazione civile e commerciale, si è resa ... [ leggi]

Cognome familiare e cittadinanza europea tra identità ed autoregolamento
Gisella Pignataro
(marzo 2018)

La lenta progressione verso una più compiuta ed organica disciplina in tema di attribuzione e/o trasmissione del cognome vede ancora una volta protagonista la giurisprudenza, almeno da quando la Corte costituzionale ha cessato di attribuirgli la funzione sociale di identificazione dell’individuo rispetto al gruppo familiare per riconoscergli un’autonoma funzione identificativa della persona. Ma se, proprio in virtù di questa funzione identificativa, il diritto al nome ... [ leggi]

Il mutamento di sesso nel diritto italiano ed europeo alla luce delle recenti pronunce giurisprudenziali
Valentina Barela
(marzo 2018)

Negli ultimi anni il tema relativo alla posizione giuridica del transessuale e alle condizioni, richieste dall’ordinamento, per il conseguimento del mutamento del sesso è stato al centro del dibattito dottrinale, nonché oggetto dell’attenzione dei giudici, anche costituzionali, non soltanto nel nostro ordinamento ma in tutta Europa.

[ leggi]

Confidential and Anonymous Birth in National Laws: Useful and Compatible with the UN Convention on the Rights of the Child?
Nataša Hadžimanović
(gennaio 2018)

A pregnant woman in greatest need, who does not want to be a mother because she cannot be a mother in the circumstances, requires empathy, respect and a break from the pressure put on her. Only then can she explore in peace what is good for the child and what is good for her. Granting mothers this important "time-out" in the form of an anonymous birth in a safe environment seems to lead not only to decisions resulting in a significant reduction of cases of neonaticide and child abandonment but ... [ leggi]

Testamento biologico e autodeterminazione della Persona
Pasquale Stanzione
(dicembre 2017)

Non è così semplice affrontare conclusioni in questa materia. E non lo è perché è la vita stessa - come dice Pirandello - a non concludere e a sottrarsi ad ogni partizione o aggettivazione che ne separi o ne qualifichi il valore.

Allora diremo, rileggendo le parole dell’Ecclesiaste, che “per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo… C’è un tempo per nascere e un tempo per ... [ leggi]

Il “soggetto donna” nel diritto
Federica Tescione
(Giugno 2017)

subito nella mente dei non più giovanissimi la parabola ascendente che ha visto la donna divenire gradualmente centro di imputazione di effetti giuridici diversificati tali da renderla protagonista di un importante numero di fatti della vita che la interessano. Mi riferisco all’ideale cammino della donna da soggetta al diritto a Soggetto del diritto. Si tratta, com’è fin troppo noto, di un cammino dalle numerose tappe e forse dal traguardo non ancora completamente raggiunto.

Queste ... [ leggi]

The role of Comparative Law in the integration of migrants
Piervincenzo Pacileo
(Gennaio 2017)

The topic of integration of immigrants is today one of the most debated issues in the environment civil-comparative and assume various connotations depending on the social-economic-geographic-cultural context of the legal systems to be examined.

The decisional process in subject is concentrated, firstly, to communitarian level; indeed, the definition and the execution of immigration policies fall within the competence of the E.U., although lacking in exclusive character, having to practice ... [ leggi]

Profili civilistici della violenza di genere tra obblighi sovranazionali e modelli alternativi
Giovanni Sciancalepore
(dicembre 2016)

Il fenomeno della violenza di genere è amaramente al centro del dibattito moderno, nazionale ed internazionale, animato dalla recrudescenza di ripetuti episodi di cronaca.

La modificazione dello status riservato alla donna, da soggetto privo di capacità giuridica e sottoposto alla volontà assoluta del pater familias ad individuo titolare di diritti e aspettative, non ne ha minimamente scalfito la portata. 

La definitiva presa di  ... [ leggi]

Privacy e diritto all'oblio
Annamaria Giulia Parisi
(Luglio 2016)

Da poco più di un anno il panorama globale del mondo delle comunicazioni digitali affronta una crisi non avvertita ancora chiaramente dalla massa degli utenti, che ad ora hanno solo percepito una appena apprezzabile diminuzione della quantità (e completezza) dei dati che compaiono in videata, nell’immediato, ad una interrogazione dei search engines preferiti. Nello stesso periodo si è notata – talora con impazienza, più ... [ leggi]

La sustitución fideicomisaria como medio de protección de los tutelados en Italia y de los incapacitados en España
Pedro Botello Hermosa
(Marzo 2016)

El presente artículo tiene como finalidad realizar una breve comparación entre la sustitución fideicomisaria española y la italiana.

La sustitución fideicomisaria podría quedar definida como aquella disposición testamentaria en cuya virtud, el testador impone al heredero fiduciario, la obligación de conservar y restituir la herencia fideicomitida a los herederos fideicomisarios ya designados en testamento.

Al dirigirnos a ... [ leggi]

Identidade e proteção dos direitos da personalidade: análise comparativa entre Brasil e Portugal. Identity and Protection of Personality Rights: Comparative Analysis between Brazil and Portugal
WENCZENOVICZ, Thais Janaína; SIQUEIRA, Rodrigo Espiúca dos Anjos
(Marzo 2016)

O devido artigo trata de analisar comparativamente, entre Brasil e Portugal, a proteção e garantias legislativas concedidas aos direitos da personalidade. Para tanto, em sua primeira parte, indica a conceituação e traça breves elementos históricos acerca do Direito Comparado. Num segundo momento, aponta o curso desse conceito no âmbito do Direito Brasileiro e Português. Em sua última, detalha a forma e o local legislativo das garantias ... [ leggi]

Hacia una concepción personalista de la Capacidad Jurídica
Carlos Antonio Agurto Gonzáles - Sonia Lidia Quequejana Mamani
(Marzo 2016)

Es necesario iniciar estas cuartillas sobre la concepción moderna sobre la capacidad jurídica, tratando algunos temas fundamentales en los que se sostiene, como son la nueva concepción del ser humano y, como corolario de ello, del Derecho.

1.1. En efecto, la nueva concepción del ser humano, que lo concibe como un ser libertad, a la vez que coexistencial y temporal, se concreta en la primera mitad del siglo XX, permite superar el hecho de que éste no ... [ leggi]

Riflessioni sull’appartenenza di genere come diritto fondamentale all’identità personale
Concetta Parrinello
(Novembre 2015)

Il dibattito affonda le sue radici nella letteratura psichiatrica statunitense della prima metà del Novecento che propone per la prima volta due termini distinti per indicare l’appartenenza sessuale di un individuo. Con il termine sesso (sex) si indica la condizione biologica o fisica dell’essere uomo/donna, maschio/femmina. Il termine genere (gender), invece, designa la percezione di sé in quanto maschio o femmina (identità di genere) e il sistema ... [ leggi]

Consentimiento del adulto frágil al tratamiento de muestras biológicas y datos genéticos con fines de investigación biomédica: comparación entre el derecho español e italiano
Inmaculada Vivas-Tesón
(Maggio 2015)

Las muestras biológicas humanas contenidas en biobancos son un recurso con un gran potencial investigador. En el presente artículo se lleva a cabo una detenida exégesis de la Ley Española 14/2007, de 3 de julio, de Investigación Biomédica y de la Autorización General del Garante italiano de la Privacy sobre el tratamiento de los datos genéticos para los años 2015 y 2016 2015, lo que nos permitirá comprobar si ambas disposiciones ... [ leggi]

Principales reformas del derecho alimentario de los hijos en el nuevo Código Civil y Comercial Argentino
Mariel F Molina de Juan
(Maggio 2015)

El Código Civil y Comercial argentino realiza cambios significativos en la relación alimentaria entre padres e hijos, que recogen los mandatos del sistema de derechos humanos. Algunas de las novedades normativas reflejan  la doctrina y jurisprudencia mayoritaria, otras implican una toma de posición del legislador frente a los debates planteados.

En este trabajo se analizan algunos ejes en torno de los cuales giran las principales innovaciones: el  derecho ... [ leggi]

L'autonomia decisionale del minore di fronte al trattamento medico. Un confronto fra i sistemi giuridici italiano e svizzero
Christian Crocetta
(Marzo 2015)

Il tema della capacità decisionale riconosciuta al minore ricoverato non è certamente una novità, da un punto di vista dottrinale, se si considerano le numerose discussioni emerse in questi anni in materia: tuttavia, inserito nel più ampio contesto dei diritti dei minori in ospedale e valutato in chiave comparatistica, questo diritto del minore a esprimere un proprio valido consenso in merito al trattamento medico cui dovrebbe essere sottoposto, appare ancora un terreno ... [ leggi]

Diritti delle persone con disabilità, autonomia dell’individuo e nuove forme di tutela
Riccardo Rossano
(Febbraio 2015)

L’attuale dibattito sul tema della disabilità affonda le proprie radici in un contesto sociale profondamente mutato che vede, sin dall’inizio degli anni ’70, l’acquisizione di una nuova consapevolezza della infermità menomante quale possibile dimensione della condizione umana. Si tratta di un percorso che, senza soluzione di continuità, recepisce l’affermarsi di valori attraverso i quali si tende al superamento della situazione di debolezza del ... [ leggi]

Filiazione, origini, identità
Maria Gabriella Stanzione
(Novembre 2014)

L’aspirazione a conoscere le proprie origini, a sapere da chi si è stati messi al mondo quando, per le vicende della vita, non si è avuta la possibilità di conoscere il proprio genitore di sangue, è profondamente radicata nella natura dell’uomo, quale parte fondamentale dell’interrogativo sulla sua identità, e ne costituisce il presupposto attinente alla dimensione temporale, il momento iniziale della propria personale narrazione.

[ leggi]

Aborto e autodeterrminazione della donna: profili problematici
Salvatore Prisco
(Luglio 2014)

Diritti fondamentali e divisione dei poteri costituiscono com’è noto il DNA, il “canone occidentale” del costituzionalismo moderno, da fine Settecento in poi, nella nostra parte del mondo (per riprendere il titolo di un noto saggio di Harold Bloom, che ne esplora - in verità con gusto raffinato, ma molto personale, che lo porta ad inclusioni ed esclusioni presumibilmente non condivisibili da tutti - le caratteristiche applicate alla letteratura).

È ... [ leggi]

Amministrazione di sostegno: le Scelte residenziali del beneficiario
Gelsomina Salito
(Aprile 2014)

Parva sed apta mihi. Il noto brocardo latino, tanto caro all’Ariosto che lo volle inciso sulla proprio abitazione di Ferrara, riassume l’importanza che da sempre la dimora, nel suo significato ciceroniano più ampio di Patria o in quello più ordinario di casa assume nella vita dell’uomo. Di là da ogni profilo dimensionale o strutturale (che pure la massima sembra evocare), infatti, il luogo in cui si svolge la vita del soggetto segna le coordinate ... [ leggi]

El “daño a la persona”: su aparición en el escenario jurídico contemporáneo y peruano y el “daño al proyecto de vida” como su más radical forma
Carlos Agurto Gonzáles - Sonia Lidia Quequejana Mamani
(Marzo 2014)

Como ha resaltado desde antiguo el maestro Carlos Fernández Sessarego, en los últimos tiempos se encuentra en curso un proceso tendiente a la revisión y reformulación del instituto de la responsabilidad civil. Debido al reconocimiento de la centralidad de la persona humana como sujeto del derecho, ha permitido percibir que lo que interesa, principalmente, no es tanto la determinación de la culpa del agente del daño ... [ leggi]

Soggetti "deboli" e turismo
Gianni Toscano
(Marzo 2014)

Il quadro normativo che caratterizza l’attuale momento storico mostra un legislatore che pare aver perso la propria vocazione a dettare regole «generali», privilegiando l'introduzione di discipline settoriali che incidono sulla necessaria sistematicità dell’ordinamento. Diviene pertanto compito del giurista l’individuazione di punti di riferimento che restituiscano coerenza e chiarezza ad un sistema normativo sempre più frammentato, anche al fine di ... [ leggi]

Persona minore di età e salute, diritto all’autodeterminazione, responsabilità genitoriale
Pasquale Stanzione
(Ottobre 2013)

Il “sentimento dell’infanzia”, la coscienza delle “particolari caratteristiche” che essenzialmente distinguono il bambino dall’uomo è scoperta recente. Il “passato del non adulto” si distacca a fatica dalla dimensione collettiva e “tutto sommato anonima” in cui resta relegato a lungo nel succedersi dei secoli, fino a quando l’Umanesimo ed il Rinascimento prima, il Romanticismo poi, non lo “inventarono” come mondo ... [ leggi]

La persona giuridica nei diversi ordinamenti
Gelsomina Salito
(Luglio 2013)

Al diritto romano era ignota la nozione astratta e generale di “persona giuridica”: persona per il diritto era soltanto l’uomo, cui competeva ogni tutela giuridica. Gli enti associativi, che pur non mancavano, non erano, infatti, riguardati come individualità o come categoria dotata di una propria autonomia concettuale; al contrario, con spirito eminentemente pratico, si preferiva identificarli, ove esistenti, nominatim ovvero mediante formule icastiche che ne ... [ leggi]

La persona nei diversi ordinamenti giuridici
Gelsomina Salito
(Gennaio 2013)

“Parum est ius nosse, si personae, quarum causa statutum est, ignorentur”(I, 1, 1, 12). Sin dall’antichità – come si evince dal celebre passo delle Istituzioni di Giustiniano – la persona ha costituito e rappresentato il fulcro del diritto, il νοούμενoν, per così dire, di ciascun ordinamento, di cui kantianamente da sempre sottende i principi e la disciplina delle singole fattispecie ... [ leggi]

L’esigenza di certezza giuridica e la responsabilizzazione della persona: un’occasione per riflettere sul conflitto di interessi
Alessandra Ciccarelli
(Ottobre 2012)

Il legislatore ha disciplinato l’istituto del conflitto di interessi in ambito codicistico in una serie disposizioni riferite alla rappresentanza, alla famiglia ed alla disciplina societaria ed è intervenuto negli anni apportando considerevoli modifiche alla sua configurazione giuridica.

Dalle indagini e dalle riflessioni compiute sembra da escludersi una sorta di reconductio ad unitatem in riferimento a tale istituto certamente complesso ed eterogeneo per ... [ leggi]

Fecundación in vitro: algunas pautas en la jurisprudencia latinoamericana
Paula Siverino Bavio
(Ottobre 2012)

El artículo ejemplifica, en función de una serie de criterios (la consideración infertilidad para el Derecho, el estatuto ontológico del embrión, la fecundación heteróloga), los derechos de las personas homosexuales,  la posición de las corrientes jurisprudenciales en Perú, Argentina, Colombia y Costa Rica, presentando la posición de la Comisión Interamericana de Derechos Humanos sobre el tema.

[ leggi]

Alla ricerca di un "contenuto minimo" del diritto all'istruzione del disabile fra giurisprudenza nazionale e Corte EDU
Biagio Andò
(Aprile 2012)

Il contributo analizza il contenuto del diritto all’istruzione del disabile ai sensi all’art.2  Prot.1 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo. L’analisi muove da una sentenza della Supreme Court Uk vertente sul  caso di un disabile che era stato privato di un’istruzione adeguata ai suoi bisogni per un lungo periodo.  Vengono esaminati i precedenti su cui si regge la decisione, e tracciato un raffronto con il trattamento della ... [ leggi]

La giuridificazione di infermità e disabilità. Profili comparatistici
Cristina Costantini
(Ottobre 2011)

La questione che apre l’indagine comparata impegna la scelta consapevole tra diversi e non di rado contrapposti modelli di definizione e comprensione dei concetti di disabilità ed infermità, i quali hanno storicamente giustificato ora la struttura della disciplina giuridica vigente e l’istituzione di separate giurisdizioni, tanto da porsi quali criteri di validazione e legittimazione dell’«esistente», ora - ed in senso polarmente antitetico - gli argomenti ... [ leggi]

La concepción personalista del derecho y el código civil de 1984
Carlos Fernández Sessarego
(Settembre 2011)

El Código Civil de 1984 representa, como lo han advertido los juristas que lo han estudiado, un notorio vuelco en la concepción del Derecho, un evidente y ostensible salto axiológico, si se tiene en cuenta que se inspira en una concepción jusfilosófica de corte personalista, dentro de la cual  se considera que el individuo, aparte de ser libertad, se encuentra inserto dentro de la comunidad, ligado a los demás por su estructura coexistencial que ... [ leggi]

Gli atti di natura personale dell’interdetto
Maria Gabriella Stanzione
(Febbraio 2011)

La tutela del soggetto debole è ambito in cui il diritto è sempre stato restio a entrare, in ragione tanto della stretta connessione di profili etici, esistenziali e giuridici quanto della difficoltà di disciplinare fenomeni, come la malattia mentale e in senso ampio la disabilità, sui quali non è possibile limitarsi a calare una gabbia di norme, prescindendo dalla considerazione del singolo caso concreto.

Sembra opportuno, perciò, in via di premessa, ... [ leggi]

Sesso e genere nell'identità della persona
Pasquale Stanzione
(Gennaio 2011)

Con un linguaggio poetico ma concettualmente chiaro, il Libro della Genesi (I, 27) introduce nella storia del pensiero culturale e religioso il delicato quanto complesso tema dell’identità dell’Uomo, rectius della creatura. Di una creatura, per l’esattezza, che ripete il sembiante del Creatore e ne attua il disegno. Di una creatura, ancora, la cui identità sessuale rinviene nella diversità (“uomo e donna li creò”) il ... [ leggi]

Amministrazione di sostegno e tutela della persona
Carlo D'Orta
(Novembre 2010)

L’entrata in vigore della legge 9 gennaio 2004, n. 61 introduttiva dell’amministrazione di sostegno ha corrisposto alla raison, da tempo avvertita, di rinvenire un rimedio giuridico duttile a protezione della persona maggiorenne menomata non autonoma capace di eludere, in presenza di congeniali condizioni, la comminazione delle tradizionali misure di incapacità.

[ leggi]

Homosexualidad, matrimonio y adopción
Yuri Vega Mere
(Luglio 2010)

No es extraño que a estas alturas del desarrollo de la civilización podamos advertir una mayor tolerancia hacia los homosexuales. Hace ya algunas décadas (y quizá menos tiempo en medios como el nuestro) los gays y lesbianas han salido del closet  (del “Placard”, como el nombre de aquella comedia protagonizada por Gérard Depardieu, Daniel Auteuil y Thierry Lhermitte) para exhibir sin temores su orientación sexual.

[ leggi]

Sexualidad y bioética la problemática del transexualismo
Carlos Fernández Sessarego
(Luglio 2010)

El ser humano, como lo tenemos dicho en otra sede,  es un ser libertad “y, precisamente por serlo, es idéntico a sí mismo. Todos los seres humanos son iguales pero, como está científicamente comprobado, no hay dos seres humanos idénticos.  A lo más, pueden ser muy parecidos, como es el caso de los gemelos”. No hay dos proyectos de vida idénticos.

[ leggi]

El fenómeno mobbing y su impacto en el mundo jurídico contemporáneo: algunas breves reflexiones
Carlos Agurto Gonzales - Christian Tamayo Melgar
(Luglio 2010)

Actualmente, vivimos en un mundo en que el fin primordial del Derecho y del Estado debe girar en torno a la protección unitaria, integral y preventiva de la persona. Ésta es el centro de toda imposición de juridicidad. El ser humano en los diversos aspectos en donde se desarrolle como tal, ya sea como profesional que brinda servicios a la comunidad, como consumidor, empresario, trabajador, etc., es un ser libre y por libre, digno.

[ leggi]

Il sottile discrimen tra il non essere e l’essere in stato vegetativo: note a margine del recente caso Englaro
Pasquale Stanzione - Gelsomina Salito
(Maggio 2010)

Quale sia il significato profondo dell’ “essere vivi” è interrogativo che, con un crescendo di accenti, ha acceso negli ultimi tempi il dibattito giuridico. Ad alimentare le riflessioni ed il confronto è stato soprattutto l’ormai noto “caso Englaro”, con riguardo al quale la Cassazione si è trovata ad affrontare le delicate tematiche del fine vita e dell’autodeterminazione terapeutica del soggetto incapace.

[ leggi]

Amministrazione di sostegno, interdizione ed inabilitazione: rapporti ed interazione
Pasquale Stanzione
(Maggio 2010)

Dell’amministrazione di sostegno è stato scritto tanto pur nel breve arco di tempo dalla sua entrata in vigore. E tante aggettivazioni sono state spese. La si è descritta come una forma di tutela ampia, non meramente patrimoniale, ma spiccatamente personale; propositiva e non interdittiva, espansiva e non inibitoria, personalizzata e non astratta, modulabile e non standardizzatata. Lo scritto analizza, in chiave sistematica, questo istituto, volto a segnare il definitivo affrancamento ... [ leggi]

Biodiritto, Postumano e Diritti Fondamentali
Pasquale Stanzione
(Maggio 2010)

Discorrere di biodiritto, postumanità e diritti fondamentali sottende un quesito tanto semplice nella formulazione quanto fondamentale e complesso nella risposta: il concetto di “umanità” è declinabile oppure rappresenta un valore assoluto? E se, come paiono suggerire le moderne conquiste della tecnica, si optasse per il primo senso, di là dalle entità inanimate e dal mondo animale, quale è la discriminante tra più e meno umano? E, ... [ leggi]

------------------------------------------


Consulta anche i contributi in "Note, commenti e rassegne"