Diritti patrimoniali nella filiazione non riconosciuta
Martina Vivirito Pellegrino
(Aprile 2017)

L’attribuzione degli status è la modalità per eccellenza attraverso la quale l’ordinamento lega a sé le persone che lo compongono; in particolare, mediante lo status familiae, lo Stato riconosce e garantisce all’individuo un complesso di posizioni giuridiche fondamentali all’interno della famiglia. Per tale ragione, pur nell’ambito dell’Unione europea e del sistema del Consiglio d’Europa, la materia degli status personae rimane di ... [ leggi]

Ordine pubblico costituzionale e status filiationis in italia e negli ordinamenti europei: la normativa e l’esperienza giurisprudenziale
Maria Gabriella Stanzione
(Ottobre 2016)

È opinione comune, sempre più diffusa e frequentemente espressa, che il nostro legislatore non tenga il passo con le esigenze che sorgono dalla mutata realtà sociale e che prepotentemente chiedono tutela. Istanze che invece vengono raccolte e fatte proprie dalla giurisprudenza, in un’opera di supplenza ogni volta più marcata, che, dal suo canto, si rende spesso interprete delle opinioni che emergono dalle analisi teoriche, in una ritrovata armonia tra foro ed ... [ leggi]

Unioni civili e filiazione: le grandi riforme del terzo millennio tra effettività e problematiche
Annamaria Giulia Parisi
(Ottobre 2016)

Il 29 luglio u. s. è entrato in vigore il Regolamento recante disposizioni transitorie necessarie per la tenuta dei registri nell’archivio dello stato civile, che, emanato ai sensi dell’art. 1, comma 34, della l. 29 maggio 2016 n. 76, integra altresì disposizioni necessarie per la costituzione delle unioni civili.

Il decreto infatti contiene le indicazioni pratiche e scioglie alcune perplessità per rendere possibile, nello specifico, l’attuazione ... [ leggi]

«Arcipelago famiglia»: dalla 'famiglia di Elau' al Diritto di famiglia.
Annamaria Giulia Parisi
(Luglio 2016)

Pur non disponendo di prove dirette, Washburn e De Vore collocano nel Pleistocene medio, ossia in un periodo in cui la caccia ad animali di grosse dimensioni si impone come attività economica fondamentale, l'inizio delle prime strutture parentali.

È datata invece a 4600 anni fa la più antica testimonianza finora rinvenuta di una famiglia, la famiglia di Elau: anch’essa contribuisce a rafforzare l’opinione di quanti sostengono, in materia, che la monogamia, ... [ leggi]

ADOZIONE E AFFIDAMENTO FAMILIARE: NUOVE DEFINIZIONI E NUOVE TENSIONI
Gabriella Autorino)
(Luglio 2016)

Il diritto di famiglia, in un tempo storicamente brevissimo – un battito di ciglia, di fronte alla precedente lentissima evoluzione – ha subito una rivoluzione “epocale”. Le mutazioni abbracciano la quasi totalità delle esperienze europee, tanto da trasformarsi in un plafond comune di principi e norme in tema di famiglia, ponendo sullo stesso piano i coniugi e funzionalizzando le regole di dettaglio allo sviluppo libero ed armonioso della persona, senza ... [ leggi]

Le unioni omoaffettive nell’ordinamento italiano. Troppo poco o…forse, troppo?
Alessandra Cordiano
(Luglio 2016)

La disciplina sulle unioni omoaffettive, la legge n. 76 del 20 maggio 2016, dopo innumerevoli progetti di legge succedutisi nel tempo, è stata finalmente congedata, a seguito di un iter parlamentare travagliato e un acceso scontro politico, che ha condotto in entrambe le Camere ad aggirare la discussione sul merito del testo normativo, per giungere alla definitiva approvazione mediante l’uso del voto di fiducia. Posta l’obiettiva difficoltà di commentare un ... [ leggi]

Il riconoscimento della la maternità surrogata all’estero: la risposta della Cour de Cassation
Marta Giacomini
(Febbraio 2016)

La disciplina della maternità surrogata si pone all’interno di un panorama giuridico contraddistinto da scelte normative eterogenee che variano sulla base dell’ampio margine di apprezzamento di cui gode ogni Stato. Negli ordinamenti in cui essa è vietata – come è il caso della Francia e dell’Italia – la sua disciplina origina, sempre più spesso, vivaci dibattiti dottrinali anche alla luce della necessità di regolamentare gli effetti ... [ leggi]

«Miglior interesse del bambino» e «maternità surrogata»: il rischio di un valore-tiranno
Ilaria Ferlito
(febbraio 2016)

«Or Sara disse ad Abramo: “Vedi, il Signore mi ha impedito di dare alla luce dei figli; va, ti prego, dalla mia serva, forse potrò avere prole da lei”. E Abramo acconsentì alle parole di Sara» (Genesi, 16, 2).

Il problema giuridico ed etico della maternità surrogata rappresenta uno dei temi più attuali e dibattuti della bioetica. Si tratta di temi seri sui quali il giurista, in una società ... [ leggi]

I rapporti patrimoniali della famiglia: il nuovo regime convenzionale franco-tedesco
Giulia Spelta
(Dicembre 2015)

Rispetto agli altri settori del diritto civile, la disciplina della famiglia presenta evidenti peculiarità, perlopiù determinate dal legame con il costume e gli usi locali cosicché, tradizionalmente, la regolamentazione è stata oggetto di competenza esclusiva degli ordinamenti nazionali, ispirati a principi culturali, etici, sociali e religiosi spesso profondamente diversi tra loro. Di qui la particolare ... [ leggi]

L'eguaglianza nel morire, soggetti "vulnerabili" e regole di libertà
Rossella Condò
(Dicembre 2015)
[ leggi]

La nuova famiglia: dalla struttura alla funzione
Carlo Mazzù
(Maggio 2015)

Il mondo occidentale sta vivendo da decenni la contraddizione esistenziale tra il bisogno della crescita demografica e l’egoismo individuale, che ha portato alla denatalità.

Gli effetti sulla struttura sociale contemporanea sono devastanti.

Il ricambio generazionale è ad alto rischio; il sistema del welfare è in crisi per l’assenza di nuovi giovani lavoratori iscritti agli enti previdenziali; interi settori produttivi sono ormai abbandonati e restano ... [ leggi]

Strumenti della conciliazione e approcci interdisciplinari. L’integrazione delle diverse professionalità nel processi separativi della famiglia
Alessandra Cordiano
(Febbraio 2015)

La trattazione dei nuovi strumenti di conciliazione e di prevenzione nei più recenti contesti familiari riguarda, trasversalmente, le molteplici tipologie ormai attestate ed è una questione, a tutta prima, di natura principalmente culturale: costituisce un dato incontrovertibile che il fine ultimo e il criterio ermeneutico del contesto giuridico familiarista è quello della tutela e della promozione dei minori e dei soggetti più deboli della compagine familiare. In ... [ leggi]

Identitá di sesso ed istituzione matrimoniale
Carmine Lazzaro
(Gennaio 2015)

Il panorama dei rapporti familiari, rispetto a quelli tradizionali, si è arricchito di modelli diversi che rivendicano il proprio spazio di tutela e forme sempre più intense di riconoscimento. E’ acquisito da tempo il dato che non esiste più un solo modello monolitico di famiglia, fondata sul matrimonio, ma ne esistono diversi, sicché bisogna parlare di “famiglie” e non di “famiglia”. Questo fenomeno di pluralizzazione degli istituti nasce ... [ leggi]

Il diritto di famiglia nella comparazione tra il diritto italiano ed il diritto ebraico
Ludovico Montera

L’articolo 29 della Costituzione italiana stabilisce che “la Repubblica riconosce i diritti della famiglia come società naturale fondata sul matrimonio”.

Da un’attenta lettura della predetta disposizione, che esuli da quei criteri di ‘normalità’ dettati ed imposti dai costituenti del 1945, non è rinvenibile una esaustiva e socialmente corretta definizione di famiglia.

Certamente, così come autorevole Dottrina ha sottolineato, ... [ leggi]

Family and depency: new needs, new proposals
María Crespo Garrido
(Giugno 2014)

During the last twenty-five years Europe has experienced some evident changes on its demographic reality, which has led to a drastic aging of its population.  The immediate causes of this phenomenon are both the prolongation of life expectancy, which supposes a considerable increase in the age at death, and a significant drop in birthrates.

The aging of a country causes great economic consequences aggravated if, like in the case of the Western world, aging is not an isolated phenomenon; ... [ leggi]

La problematica del cognome materno tra luci ed ombre
Maria Gabriella Ivone
(Aprile 2014)

I temi della famiglia e i diritti della persona all’interno di essa sono considerati profili di un’istituzione plurale, in quanto la famiglia è ente esplicativo della persona che concentra su di sé un ampio registro di esigenze e interessi che proprio per la loro complessità non possono essere riconducibili ad un unico e ripetitivo modello organizzativo.

Lo scenario europeo accentua ed amplifica il pluralismo della istituzione «famiglia», che ... [ leggi]

Elementi di Diritto di Famiglia Ebraico
Ludovico Montera
(Settembre 2013)

Le contrastate e controverse tematiche inerenti la figura del nascituro e del suo diritto alla vita, anche nell’ambito dei moderni procedimenti procreativi, hanno imposto, sopratutto alla luce del panorama ebraico, un preliminare delinearsi di tutte quelle caratteristiche fondamentali della famiglia ebraica.

D’altronde, già agli albori del genere umano è stata data ad Adamo una benedizione, divenuta comando: “D.o creò l'uomo a Sua immagine; lo creò ... [ leggi]

Las prestaciones económicas posdivorcio en la legislación chilena
Cristián Lepin Molina
(Dicembre 2012)

 

La Nueva Ley de Matrimonio Civil Nº 19.947, que entró en vigencia el 18 de noviembre de 2004, introduce una serie de cambios trascendentales en el Derecho de Familia chileno, incluyendo por primera vez el divorcio con disolución de vínculo y, conjuntamente con ello el derecho a compensación económica para el cónyuge que al término del matrimonio ha sufrido un menoscabo o perjuicio económico producto ... [ leggi]

Funzioni e ruoli genitoriali nelle famiglie allargate e ricomposte: una comparazione fra modelli normativi e alcune riflessioni evolutive
Alessandra Cordiano
(Novembre 2012)

La constatazione del superamento del problema sintetica­mente individuato nella famiglia di fatto, senza averlo tuttavia risolto a livello legisla­tivo, è evidenziata in maniera inequivocabile dal contesto sociale, che offre modelli nuovi e diversi dalla convi­venza more uxorio, che esigono soluzioni giuridiche altre, per certi versi più com­plesse dell’applicazione analogica delle norme sulla famiglia legittima al conte­sto predetto.

Già ... [ leggi]

Constitución y disolución de las uniones de hecho. ¿Necesidad de una disciplina nacional?
Valentina Barela

El tema de las uniones de hecho continúa siendo el centro de atención, sobre todo a la luz de los recientes pronunciamientos del Tribunal Supremo y del aluvión de las normas “autonómicas” provocado por la carencia de una disciplina uniforme.

En los ordenamientos italiano y español se constata la ausencia de una intervención legislativa nacional que ofrezca una adecuada tutela jurídica a los componentes de las uniones de hecho, ... [ leggi]

Dal principio dell’ascolto all’autodeterminazione dispositiva del minore: il consenso informato in pediatria
Alessandra Cordiano
(Ottobre 2012)

La tutela del minore è questione tanto studiata quanto complessa, che comprende la prospettiva dell’autodeterminazione e dell’ascolto del soggetto minore nel contesto dei trattamenti sanitari.

Le disposizioni che variamente sanciscono la tutela dell’interesse del minore attraverso il suo ascolto costituiscono un corredo ampio e ormai ampiamente condiviso. Tuttavia, il recepimento della Convenzione di New York dell’ormai lontano 1989 ... [ leggi]

La consulenza tecnica nei procedimenti in materia di famiglia: ricostruzione teorica e profili di responsabilità professionale
Alessandra Cordiano
(Settembre 2012)

La famiglia, come fenomeno sociale complesso, evidenzia anche nella prospettiva giuridica, e segnatamente nel diritto di famiglia, un percorso di privatizzazione degli istituti di riferimento e delle relazioni familiari, in ragione soprattutto del congedo da quelle clausole generali che variamente sancivano una sorta di “sacralità” inviolabile dell’istituto familiare: la famiglia spiega il suo senso come tecnica di tutela, quale sintesi e compendio di principi ... [ leggi]

La promesa de matrimonio en el código civil español: revisión del régimen jurídico y de las consecuencias patrimoniales del incumplimiento de los esponsales
Encarnación ABAD ARENAS
(Giugno 2012)

De conformidad a la ordenación sistemática del Código civil español de 1889, las previsiones dedicadas a la promesa futura de matrimonio, se integraban en el Libro I, Título Del matrimonio, sección segunda, Disposiciones comunes a las dos formas de matrimonio. En esta segunda sección se incluían los artículos 43 y 44, dedicados como decimos, a los «Esponsales de futuro» y no, en puridad, al matrimonio ... [ leggi]

Da Hadrian’s wall al Parthenone. Lo “stato dell’arte” nella tutela del minore
Virginia Zambrano
(Aprile 2012)

Minori, e il pensiero vola ai Monelli del proletariato nel dipinto “Il vecchio musicista”, di Manet (1862) che disvelano la condizione di un mondo fatto di bambini lavoratori, senza famiglia, nel cui volto indelebile è il segno della sofferenza e dell'indifferenza degli adulti. I bambini di Manet non hanno più la forza di divertirsi, non sono più quei piccoli "monelli di strada" dei grandi pittori del Seicento; quei bambini che sì poveri sono, tuttavia, ... [ leggi]

Riservatezza e controllo nei rapporti tra coniugi. L'acquisizione “interna” di dati riservati
Maria Francesca Tommasini
(Maggio 2011)

La riservatezza, ed il correlativo diritto, si atteggiano in modo del tutto peculiare quando dalla dimensione sociale trasmigrano nello specifico di una peculiare comunità quale la famiglia. Il singolare vincolo intercorrente tra i coniugi, infatti, pone particolari problemi legati al potenziale conflitto tra modalità di esercizio delle libertà individuali ed i  doveri scaturenti dal matrimonio.

[ leggi]

La consapevolezza del proprio essere omosessuale come elemento discretivo tra regole di validità e regole di responsabilità
Livio Mangiaracina
(Maggio 2011)

Il dibattito seguito alla pronuncia, l’ennesima a dire la verità, con la quale la Corte Costituzionale ha confermato, per le coppie formate da persone dello stesso sesso, il diniego all’accesso alla formazione sociale del matrimonio (civile) non risulta presentare profili di particolare interesse.

Questa sensazione, che i francesi ben riassumono con l’impiego dell’espressione dèjà vu, risulta conforme al vero solo a primo acchito, ... [ leggi]

Il diritto all’educazione del minore
Pasquale Stanzione)
(Marzo 2011)

L’educazione, scriveva Rousseau, nell' Émile ou de l’éducation, ha una triplice origine, essa cioè deriva “dalla natura, o dagli uomini, o dalle cose. Lo sviluppo interno delle nostre facoltà e dei nostri organi è l’educazione della natura; l’uso che ci si insegna a farne è l’educazione degli uomini; l’acquisto di una nostra propria esperienza sugli oggetti ... [ leggi]

Logiche locali per una tutela della famiglia di fatto: parallelismo con l’esperienza spagnola
Valentina Barela
(Luglio 2010)

La famiglia di fatto si rivela terreno fertile per lo sviluppo di un diritto privato regionale particolarmente sensibile alla tutela dei diritti della persona, e l’esame dell’esperienza spagnola, seppur espressione di una peculiare realtà storico-culturale ben distinta dalla nostra, si mostra indispensabile per comprendere il nuovo trend evolutivo del diritto “locale”.

[ leggi]

Amor, familia, unión de hecho y relaciones patrimoniales y sobre cómo y desde cuándo considerar constituida la comunidad de bienes entre concubinos
Yuri Vega Mere
(Luglio 2010)

Nada más ajeno a la realidad que pensar que el amor como relación afectiva se pueda hallar únicamente dentro de un matrimonio como dice la famosa canción interpretada por el talentoso e insuperable Frank Sinatra (“The Voice”). Para muchos, como quien escribe, el mejor cantante de Jazz de todos los tiempos.

[ leggi]

El derecho de familia, régimen patrimonial del matrimonio y disposición de bienes sin el consentimiento del otro cónyuge (Algunas breves reflexiones a partir de la jurisprudencia de la Corte Suprema de Justicia de la República)
Carlos Agurto Gonzales - Sonia Lidia Quequejana Mamani
(Luglio 2010)

Como se ha afirmado con razón, la reflexión sobre la familia y sus instituciones en la experiencia jurídica nacional no ha encontrado las preferencias de los juristas. En efecto, todavía no es posible olvidar en el formante doctrinal el juicio de Carlo Arturo Jemolo, quien describía la relación entre los fenómenos familiares y el ordenamiento jurídico en los siguientes términos: “la familia es una isla que el mar del Derecho ... [ leggi]

Attribuzione e trasmissione del cognome. Profili comparatistici
Gabriella Autorino Stanzione
(Giugno 2010)

Il nome, composto da prenome e cognome, costituisce il principale segno distintivo della persona e, come tale, s’inserisce d’imperio nella schiera dei diritti fondamentali costituzionalmente garantiti (artt. 2 e 22 cost. e 6 c.c.). Ciascun individuo si distingue, attraverso il prenome, dagli altri componenti della sua famiglia – che possiedono lo stesso cognome – nonché, per il cognome, da coloro che appartengono ad altri consorzi familiari. Il saggio analizza le ... [ leggi]

------------------------------------------


Consulta anche i contributi in "Note, commenti e rassegne"