Comparazione e diritto civile

IP e nuove tecnologie

 

 

 

Aprile 2022

La protezione dei dati personali tra «consumerizzazione» della privacy e principio di accountability
Maria Gabriella Stanzione

L’analisi prende le mosse dall’interrogativo sul se sia ammissibile o meno qualificare i dati personali, rectius il consenso al trattamento dei dati personali ceduti, come controprestazione per l’accesso a un servizio o per la fornitura di un prodotto. Al centro dell’indagine è posta la... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2021

Digital divide, censura digitale e antropocentrismo dei dati
Arianna Alpini

Prendendo le mosse dalla problematica del digital divide e sulla base del paradigma della verità, l’Autrice analizza la libertà di espressione... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2021

Il contrasto alla disinformazione online: le soluzioni normative già adottate e quelle prospettate
Antonina Astone

... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2021

L’autocontrollo aziendale secondo il sistema dell’H.A.C.C.P. applicato ai prodotti erboristici. Il d.lgs. n. 231/2017: il nuovo regime sanzionatorio per l’etichettatura alimentare
Domenico Apicella

Il 23 giugno 2018 è stato pubblicato in G.U. n. 144 il Decreto Legislativo 21 maggio 2018, n. 75 che regola la coltivazione, la raccolta e la prima trasformazione delle piante officinali, con il riconoscimento, di fatto, del ruolo dell’erborista. La normativa che regolava la coltivazione delle piante officinali era particolarmente risalente, trovando la sua fonte nella legge n. 99 del 1931 che con il provvedimento succitato, è stata abrogata. Il... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2021

Il caso TikTok: privacy e minori d’età
Olindo Lanzara

La protezione dei dati personali è argomento complesso tanto sul piano giuridico quanto sociale, vieppiù alla luce dei fatti di cronaca narranti la morte della bambina palermitana di dieci anni dovuta a soffocamento per aver (probabilmente) partecipato ad una «sfida estrema» lanciata tramite il social TikTok; simili accadimenti hanno riportato in auge problematiche legate all’utilizzo dei social ad opera dei minori di età... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2021

La transizione verde del settore agroalimentare tra sostenibilità e trasparenza
Giovanna Stanzione

La c.d. industria 4.0, caratterizzata da aziende digitali e interconnesse, si contraddistingue per una particolare tendenza alla riduzione del rischio alimentare ed all’utilizzo di nuovi percorsi e leve competitive coerenti con lo sviluppo sostenibile. In tale contesto aziendale, i consumatori appaiono sempre più orientati verso scelte consapevoli nell’acquisto, tanto da indurre il legislatore europeo ad imporre ai professionisti operanti... [ leggi ]

 

 

 


 

Luglio 2021

Innovazione digitale dei sistemi sanitari, eHealth e questioni di data governance, nell’agenda digitale sanitaria nazionale ed europea
Francesca Maschio

«Un’Europa adatta all’era digitale» è una delle sei priorità politiche dell’agenda dell’UE 2019-2024: incardinata su iniziative che rafforzano la creazione di un mercato unico digitale, concentrata sulla gestione della sanità come uno dei settori da rivedere sostanzialmente, per sostenere la fornitura di assistenza digitale, ma anche per la ricerca sanitaria e l’elaborazione di politiche sanitarie. Questo saggio analizza la serie di... [ leggi ]

 

 

 


 

Luglio 2021

Smart contract e formazione del contratto: un’analisi comparatistica della nascita del vincolo giuridico
Jacopo Fortuna

Il presente lavoro affronta lo studio degli smart contract nella comparazione tra diritto italiano e diritto inglese, focalizzandosi sull’analisi della compatibilità teorica dei principi relativi alla nascita del vincolo giuridico con le peculiari caratteristiche dei protocolli informatici blockchain based. Dallo studio della formazione dell’accordo è possibile osservare che le modalità con le quali si struttura lo smart contract non sono... [ leggi ]

 

 

 


 

Luglio 2021

Digital relationships and private autonomy in the EU legal framework
Paola D'Elia

Il contributo analizza il tema dell’autonomia privata nell’ambito delle relazioni digitali, laddove le nozioni di volontà, consenso ed accordo sono messe in discussione. L’esame richiede un necessario coordinamento con il quadro tanto normativo quanto giurisprudenziale dell’Unione Europea. Da questo punto di vista, infatti, il concetto di autonomia privata è visto come una «libertà negativa». Tuttavia, i rimedi che emergono dal... [ leggi ]

 

 

 


 

Aprile 2021

Guida autonoma, intelligenza artificiale e sistemi assicurativi no-fault. Alcune riflessioni comparative
Valentina Vincenza Cuocci

L’Autore analizza, in una prospettiva comparativa, alcune problematiche legate all’impatto dell’intelligenza artificiale sulle trame costruttive della responsabilità civile e dell’assicurazione r.c. auto tenendo conto del fatto che ogni soluzione implica, necessariamente, non solo una differente... [ leggi ]

 

 

 


 

Aprile 2021

Street art and urban renewal: art in the service of society
Carla Cosentino

Dopo essersi lentamente e faticosamente affrancata da una visione sfavorevole e non artisticamente apprezzabile, la street art può essere considerata, ad oggi, un’espressione consolidata del «mainstream», capace d’influenzare in maniera incisiva il mercato del real estate. Si può... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2020

La digitalizzazione del patrimonio culturale. Verso un «rapporto mimetico» tra software e street art
Ilaria Ferlito

La Street art – significativa pratica globale dal rilevante valore artistico, non più «vandalismo grafico», gesto degradante da osteggiare e cancellare – rappresenta sine dubio un nuovo brano della istintiva ed appassionante vicenda umana: due decenni di rabbia rivoluzionaria negli Stati Uniti hanno prodotto un’arte grande, effimera, libera, cui l’urgenza della protesta ha conferito una spontaneità e una freschezza urlate. Ciò di cui si... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2020

Intelligenza artificiale: profili di responsabilità
Francesca Naddeo

In ambito giuridico la responsabilità per eventuali danni arrecati dai sistemi di intelligenza artificiale rappresenta uno dei profili di maggiore problematicità. Il lavoro in questione si propone di verificare se le norme vigenti, applicabili ai robot intesi come oggetti, siano sufficienti ed adeguate anche in caso di sistemi intelligenti o se, invece, la macchina dotata di software in grado di garantire una capacità di autoapprendimento... [ leggi ]

 

 

 


 

Luglio 2020

«Smart Contract». Automazione contrattuale ed etica dell’algoritmo
Ilaria Ferlito

Lo sviluppo incessante e la diffusione ubiqua delle tecnologie della informazione e della comunicazione – introducendo inediti linguaggi, comportamenti, stili di vita, organizzazione del lavoro e metodiche di produzione industriale – hanno comportato un pervasivo mutamento economico, sociologico, sinanco antropologico, sì ingenerando una «rivoluzione digitale», che ha sovvertito dalle fondamenta la società... [ leggi ]

 

 

 


 

Aprile 2020

Democrazia partecipativa ed ordinamenti di civil law: un focus comparatistico su alcune esperienze territoriali
Gabriele Pepe

Il modello della democrazia partecipativa promuove l’ingresso della generalità dei consociati nei processi decisionali, indipendentemente dalla titolarità di posizioni soggettive differenziate e qualificate, al fine di acquisirne interessi e punti di vista capaci di arricchire l’orizzonte valutativo delle Istituzioni. Uno degli ambiti privilegiati di applicazione di tale modello è certamente l’ambito regionale ove il principio consultivo... [ leggi ]

 

 

 


 

Aprile 2020

La nuova direttiva europea per la tutela del diritto d’autore nel mercato unico digitale: una prima lettura
Angelo Maietta

La Direttiva sul diritto d’autore nel mercato unico digitale, o direttiva 2019/790, è una direttiva dell’Unione europea, che ha l’obiettivo di armonizzare il quadro normativo comunitario del diritto d’autore nell’ambito delle tecnologie digitali e in particolare di Internet. Il Consiglio europeo elenca, tra i propri obiettivi principali, la tutela delle pubblicazioni sulla stampa, la riduzione del «divario di valore» tra i profitti realizzati... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2019

Il delicato equilibrio tra sicurezza pubblica e rispetto della vita privata nel trattamento dei dati PNR a fini di law enforcement
Virgilio D'Antonio - Paolo Troisi

Merita ancora riflessioni il sistema elaborato dal legislatore europeo per l’archiviazione, l’analisi e lo scambio, per scopi di law enforcement, dei dati personali raccolti, al momento della prenotazione dei voli e dell’imbarco dei passeggeri, dalle compagnie aeree. Se l’obiettivo è stato garantire la sicurezza e proteggere la vita e l’incolumità delle persone, creando, al contempo, un quadro normativo uniforme per la protezione dei dati e la... [ leggi ]

 

 

 


 

Dicembre 2019

La sessione «Agri-food chain and markets» del Convegno «Food Law. A comparative perspective», organizzato dall’Associazione Italiana di Diritto Comparato
Olindo Lanzara

In occasione del convegno «Food Law. A comparative perspective», organizzato dall’Associazione Italiana diritto Comparato presso l’Università di Parma e tenutosi il 23, 24 e 25 maggio 2019, sono state affrontate tematiche complesse, e non sempre di pronta risoluzione, relative alla food safety. La «riflessione», articolata in nove sessioni, ha attraversato vari settori del diritto alimentare, come i modelli e le istituzioni per la legislazione... [ leggi ]

 


 

Novembre 2019

Big Data e diritto comparato
Andrea Stazi

Il fenomeno dei Big Data si interseca con il diritto comparato sotto diversi profili di notevole rilievo. In primo luogo, la prospettiva comparatistica conduce a individuare le caratteristiche peculiari dei dati attraverso un inquadramento concettuale dei medesimi nell’ottica di altre discipline, in particolare l’economia e l’informatica. Inoltre, in considerazione delle diverse questioni giuridiche poste dai Big Data, il diritto... [ leggi ]

 


 

Novembre 2019

Fondamento dialogico, agency e partecipazione del minore d’età nel consenso informato: una critica alla Legge 219/2017
Christian Crocetta

... [ leggi ]

 


 

Novembre 2019

Giurisprudenza nazionale ed europea e frammentazione legislativa della responsabilità civile del provider
Salvatore Sica

Il contributo affronta il tema della responsabilità degli Internet provider nel quadro del dialogo tra giudici nazionali e la giurisprudenza della Corte di giustizia dell’Unione Europea, declinandolo con riferimento al profilo più generale del sistema delle fonti multilivello dei diritti nazionali all’esito del processo di unificazione. Attraverso l’analisi critica dell’apporto giurisprudenziale costantemente fornito dalle... [ leggi ]

 


 

Settembre 2019

Democrazia rappresentativa e democrazia partecipativa nell’età della rivoluzione informatica
Gabriele Pepe

Negli ordinamenti contemporanei, la ricerca di sempre maggiori forme di partecipazione dei cittadini ai procedimenti decisionali pubblici si inserisce nel quadro di un rapporto di integrazione tra il modello tradizionale della democrazia rappresentativa ed il nuovo modello della democrazia partecipativa come valorizzato da internet. Pur trovando applicazione presso tutti i livelli di governo, le pratiche e le esperienze... [ leggi ]

 


 

Settembre 2019

Global take-down: deindicizzazione e territorialita’. Un nuovo caso Google alla Corte di giustizia
Carloalberto Giusti

L’autore analizza il caso Google c/CNIL che investe la questione della c.d. territorialità della deindicizzazione. La questione che viene esaminata concerne in particolare in quale ambito occorre limitare l’azione del motore di ricerca e che implicazioni può avere il nuovo... [ leggi ]

 


 

Maggio 2019

La libera circolazione dei dati personali nel mercato finanziario dopo l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679
Raimondo Motroni

I dati personali vengo utilizzati nei processi produttivi delle imprese finanziarie secondo modalità che – da tempo – stanno subendo una significativa trasformazione a causa della globalizzazione dei mercati e delle nuove tecnologie note come «big data» e «internet of things». Le informazioni così raccolte e opportunamente analizzate, consentono alle imprese finanziarie nuove strategie di marketing, l’ingegnerizzazione di prodotti ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2019

L’era dell’inganno: libertà d’informazione ed esigenze di regolamentazione
Carla Cosentino

Lungi dal rappresentare un fenomeno di scarsa rilevanza, confinato in una dimensione metagiuridica, il tema delle fake news ha catalizzato, ormai già da diverso tempo, l’attenzione degli studiosi – in particolare del diritto dei media – generando un vivace dibattito in ordine alla necessità ed eventualmente alle modalità di una loro regolamentazione. In realtà, la circolazione di false notizie tramite i canali dell’informazione ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2019

Smart contracts e profili di diritto civile
Giulia Castellani

Le applicazioni dell’intelligenza artificiale stanno andando diffondendosi negli ambiti operativi più diversi, determinando un evidente mutamento della realtà che ci circonda, se non addirittura una rivoluzione che ha ormai pervaso la vita di tutti. Per quanto qui interessa, l’innovazione e la tecnologia hanno fatto il proprio ingresso anche in ambito giuridico e in particolare in ambito contrattuale, rappresentando una sfida oltre che per la società anche per ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2019

Riflessioni sul ricorso all’intelligenza artificiale nelle professioni intellettuali
Giorgia Anna Parini

A oggi il diritto è chiamato ad affrontare molteplici sfide connesse all’evoluzione tecnologica e – più in particolare – al sempre maggiore ricorso a forme d’intelligenza artificiale: diverse sono le questioni che interessano il giurista impegnato a meditare sulle stesse categorie in ragione delle ricadute di tale trend e valutare l’idoneità dell’ordinamento a rispondere alle nuove istanze di tutela.Senza nascondere gli ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2019

Sull’approccio umano-centrico all’intelligenza artificiale. Riflessioni a margine del «Progetto europeo di orientamenti etici per una IA affidabile»
Arianna Alpini

Il giurista è sempre chiamato a compiere delle scelte: in ciò consiste la sua attività, nel valutare per decidere. Tuttavia, vi sono dei momenti storicamente determinati ove queste scelte si rivelano risolutive per la conservazione e l’evoluzione della civiltà. In questi momenti, che segnano indelebilmente la storia dell’uomo, il giurista ha la responsabilità di compiere valutazioni concrete e assumere decisioni ragionevoli, secondo la filosofia ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2019

Lo sfruttamento dei diritti di immagine nel mondo sportivo: un fenomeno non più sconosciuto
Angelo Maietta – Marco Bubani

La cessione del diritto d’immagine dello sportivo professionista rappresenta un tema di rilevante interesse per lo studioso del diritto che, conscio dei caratteri di assolutezza ed inestimabilità dei diritti della personalità, è chiamato a individuarne le condizioni imprescindibili di tutela nell’ambito di negozi giuridici a contenuto patrimoniale costituenti oggi un primario flusso di reddito nel mercato sportivo. [ leggi ]

 


 

Febbraio 2019

Beni culturali, realtà aumentata e nuove tecnologie dell’informazione: profili giuridici
Giovanna Stanzione

Il perseguimento dei fini di valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale, riconosciuti e promossi a livello costituzionale nel nostro ordinamento, nonché dalle Carte e dalle convenzioni internazionali e sovranazionali, si avvale sempre più spesso, in epoca contemporanea, dell’uso di nuove e differenti tecnologie. L’utilizzo delle innovazioni tecnologiche nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali presenta indubbiamente un ampio numero di vantaggi ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2018

Online intermediation of goods and services
Sandro Nardi

Online commercial transactions are clearly on the rise, taking place in a virtual space, neither physical nor historic, that in some ways could itself be classified as an intermediary, as it brings supply into contact with demand. Such a sweeping statement requires some qualification. The web itself cannot actually be an intermediary, but certainly this sort of activity can be conducted from specific platforms whose services bring sellers into contact with buyers. Suffice it to consider ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2018

L'impatto delle nuove tecnologie sul diritto
Arianna Alpini

Il rapporto tra interpretazione giuridica e nuove tecnologie, richiama nuovamente l’attenzione sulla valutazione del «tempo»,sul cambiamento dei modi di esplicarsi dell’attività umana e nella stessa visione della realtà,sollecitando il giurista contemporaneo a sottoporre a revisione le basi del proprio mestiere. Il tempo che accanto allo spazio rappresenta la tradizionale coordinata interpretativa, si arricchisce di nuove implicazioni sistematiche e prima ... [ leggi ]

 


 

Ottobre 2018

Note in tema di Blockchain e assemblee delle società quotate nell’età della disintermediazione
Pierluigi Matera

«Mir spasët krasotà» – la bellezza salverà il mondo, fa dire Dostoevskij a uno dei più spiazzanti e magnetici personaggi che la letteratura russa abbia mai prodotto: quel principe Myškin al quale nessuno rimane indifferente. Con toni parimenti fideistici, c’è chi afferma che a salvarlo ora saranno invece le blockchain e la loro capacità di attivare partecipazione nonché garantire certezze senza intermediazione, ... [ leggi ]

 


 

Marzo 2018

Cloud computing e diritto d’autore
Carla Cosentino

Interrogarsi sulla relazione esistente tra la materia del diritto d’autore e i servizi di cloud computing comporta una scelta metodologica preliminare: limitare il campo d’indagine al profilo di liceità dei medesimi, alla luce delle previsioni normative attuali, oppure in una prospettiva «finalisticamente orientata», domandarsi se il complesso delle regole correnti risponda o meno alla necessità di favorire lo sviluppo dei servizi in questione. Tale ... [ leggi ]

 


 

Febbraio 2018

Biobanche di ricerca e modelli regolativi
Alessandra Cordiano

L’evoluzione della dottrina dei diritti della personalità, unitamente al progresso scientifico e tecnico, ha prodotto una serie indefinita di possibili autodeterminazioni del sé «corporale», riconducibili al concetto sintetico di salute. La salute, in questo senso, rimane più che altro una forma di espressione della garanzia di una pluralità di situazioni soggettive, anche molto diverse fra loro. La consolidata prospettiva ... [ leggi ]

 


 

Novembre 2017

La Proprietà intellettuale: Profili comparatistici
Domenico Apicella

[ leggi ]

 


 

Ottobre 2017

Big data ed internet delle cose: quale destino per la tutela della privacy
Carloalberto Giusti

Il Parlamento Europeo, in data 14 Aprile 2016, ha approvato definitivamente, dopo un iter legislativo durato oltre quattro anni, il c.d. «pacchetto protezione dati», che si compone di un nuovo regolamento concernente la «tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali e la libera circolazione di tali dati», volto a disciplinare i trattamenti di dati personali, sia nel settore privato, sia nel settore pubblico, e destinato ... [ leggi ]

 


 

Marzo 2017

Civil Liability and new technologies tra comparazione e best practices
Piervincenzo Pacileo

Da sempre la tematica dei Torts, al pari e di più di altri istituti pur socialmente rilevanti, ha costituito luogo di incrocio tra le esigenze della società e la risposta del diritto; tuttavia, per lungo tempo parte della dottrina ha denunciato una «crisi» ampia e per molti versi paradossale dell’istituto della responsabilità civile nell’ambito di tutti i sistemi giuridici riconducibili alla tradizione giuridica occidentale. In realtà, ... [ leggi ]

 


 

Settembre 2016

O «Marco Civil da Internete»: a Lei Brasileira n. 12965, de 23 de abril de 2014
José de Oliveira Ascensão

O Brasil entrou no séc. XXI com um grande atraso no domínio de legislação sobre informática. É de certo modo paradoxal. O Brasil tinha múltiplas razões para se lançar, mesmo com prioridade, à construção da sociedade digital. Limitamo-nos a indicar algumas. O Brasil estava completamente desprovido de lei reguladora do comércio ... [ leggi ]

 


 

Agosto 2016

Marchio dell’Unione Europea: riflessioni a margine del nuovo regolamento (UE) 2015/2424
Carlo Alberto Giusti

Il 23 marzo 2016 è entrato in vigore il nuovo Regolamento (UE) n. 2015/2424, del Parlamento e del Consiglio, il quale ha modificato il regolamento (CE) n. 207/2009 del Consiglio sul marchio comunitario, il regolamento (CE) n. 2868/95 della Commissione – recante modalità di esecuzione del regolamento (CE) n. 40/94 del Consiglio sul marchio comunitario – e abrogato altresì il regolamento (CE) n. 2869/95 della Commissione relativo alle tasse ... [ leggi ]

 


 

Settembre 2015

Economic, fiscal and budgetary aspects of intellectual property. From the Intermediation Companies to Public Financing
María Crespo Garrido

The recognition of intellectual property rights in Spain is a consolidated and unquestionable reality, though, the management of these has been the subject of controversy in recent times, yet these are not left out from the treasury. Particularly controversial is the taxation of property rights that are transmitted through Management Companies, since the General Tax Act confers the status of taxable person to those in which the increase of economic capacity is generated and do not ... [ leggi ]

 


 

Marzo 2015

Il sistema per lo scambio di quote di emissione di gas a effetto serra nell’unione europea
Manuela Milanese

Le emissioni incontrollate di gas ad effetto serra costituiscono la principale causa dei cambiamenti climatici producendo effetti su tutto il globo indipendentemente dalla collocazione geografica della fonte emissiva, rappresentando un problema che richiede soluzioni globali. Per questo, a partire dagli anni ottanta il clima è stato definito come bene comune dell’umanità e la comunità internazionale ha iniziato ad adoperarsi per addivenire ad una soluzione condivisa. [ leggi ]

 


 

Febbraio 2015

La protezione giuridica del software: le questioni critiche nella disciplina vigente, le divergenze interpretative al vaglio della giurisprudenza e le proposte de iure condendo
Francesca Maschio

L’articolo è finalizzato ad esaminare le questioni inerenti la protezione giuridica del software in Italia, alla luce del dibattito giudiziale in corso sui limiti e sulle forme della tutela, nella recente giurisprudenza nazionale, dell’European Patent Office ed altresì al vaglio della Corte Suprema degli USA. L’Autrice esamina le dibattute interpretazioni circa i singoli requisiti per la protezione giuridica del software, proponendo rilievi critici e proposte de ... [ leggi ]

 


 

Ottobre 2013

La vendita dei diritti televisivi di eventi sportivi: recenti sviluppi e spunti comparatistici
Piervincenzo Pacileo

Nell’ambito della disciplina dei diritti televisivi concernenti eventi sportivi1 la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è recentissimamente pronunciata il 18 luglio 2013 respingendo l’impugnazione avanzata dall’UEFA (Union European Football Associations) con cui si chiedeva l’annullamento della sentenza del Tribunale dell’Unione Europea del 17 febbraio 2011 che, a sua volta, aveva rigettato la domanda di annullamento parziale della decisione ... [ leggi ]

 


 

Agosto 2013

Una prima applicazione della DOHA Declaration: il caso Novartis secondo la corte suprema dell’India. Innovazione e privative nel settore farmaceutico
Clara Matranga

Da sempre, il sistema dei brevetti (e della proprietà intellettuale in genere) ha dovuto confrontarsi con le istanze provenienti dai settori della tecnica e della scienza che interessano beni fondamentali, primo fra tutti, la salute pubblica. Non a caso, le maggiori critiche nei confronti dei diritti di esclusiva discendenti dai brevetti sono state mosse nel campo dell’industria farmaceutica, una delle più proficue sia per i produttori (in termini economici) che per i consumatori ... [ leggi ]

 


 

Febbraio 2013

I contratti di Cloud
Marilena Limone

Il tema dell’approccio contrattuale al cloud computing, considerando i profili di internazionalità che esso richiama, è argomento particolarmente complesso; non sarà, pertanto, facile analizzare gl’innumerevoli profili del fenomeno «cloud» o chiarire tutti gli aspetti e le tematiche ad esso riconnesse. Al fine di qualificare giuridicamente la tipologia contrattuale in esame, occorre dapprima delineare i caratteri dell’ambito ... [ leggi ]

 


 

Febbraio 2013

Old Economy v. New Economy: Intellectual Property, Global Wrongs and Private Remedies
Giovanni Maria Riccio

During the last decade both US and Europe have regulated internet service providers liability (hereinafter referred to as ISPs). In 1998, the Congress has approved the Digital Millennium Copyright Act (DMCA) which has modified the Copyright Act of 1976, stating that ISPs are not liable if their activity is limited to a mere technical role which consists in transmitting information on digital networks. The same inspiration has been followed by the E-commerce directive (directive 2001/31/EC) which ... [ leggi ]

 


 

Febbraio 2013

Comparatori di prezzo e pratiche commerciali sleali: le esperienze italiana e francese
Carla Cosentino

Con il termine «comparatori» si fa riferimento a tutti quei servizi che offrono agli utenti - consumatori un raffronto, in termini di prezzo, ma non solo, tra i diversi prodotti presenti sul mercato. Il presente lavoro indaga le problematiche giuridiche ad essi connesse, con particolare attenzione ai profili della pubblicità e delle pratiche commerciali sleali, analizzando, mediante l’ausilio del metodo comparativo, le soluzioni proposte in seno all’ordinamento ... [ leggi ]

 


 

Novembre 2012

Declinations of Product placement in Italian Law and in the European Context
Virgilio D'Antonio

Product placement for a long period of time has been considered, in the European context of national advertising laws, as a form of misleading advertising, consisting in the highlighting of a product or of its brand name during audiovisual works (for example, cinematographic or television programmes). In particular, the image, whose purpose is to promote a product, is depicted in the general context of the performance as a cultural choice of the author, although it hides in reality a precise ... [ leggi ]

 


 

Novembre 2012

«Cuius commoda, eius et incommoda» protezione dei dati personali in europa e disciplina della privacy policy di google
Francesca Maschio

L’evoluzione delle disciplina comunitaria sul trattamento dei dati personali, dalla proclamazione nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea al corpus di direttive in costante aggiornamento, estende i valori di dignità e libertà della persona, oltre i confini dell’Unione. La declinazione della disciplina comunitaria è stata arricchita nella società dell’informazione, oltre le nozioni di riservatezza ... [ leggi ]

 


 

Marzo 2012

Accesso alla conoscenza, fair use e diritto d'autore: il caso Google Books
Giovanni Maria Riccio

Il progetto Google Books venne presentato per la prima volta nel dicembre del 2004 alla Fiera del Libro di Francoforte, con il nome di Google Print. L’idea trainante era data dalla possibilità di «salvare», digitalizzandole, milioni di copie di opere orfane, quelle opere,cioè, non più in commercio, ma ancora coperte dal diritto d’autore. Quella delle opere orfane è una tematica molto interessante nell’ambito della proprietà ... [ leggi ]

 


 

Marzo 2012

L'atto pubblico informatico
Manuela Milanese

Il documento è tradizionalmente definito come «qualcosa che fa conoscere qualcos’altro» e si contrappone al testimone che è una persona che narra. Più segnatamente il documento è una cosa corporale semplice o composta idonea a ricevere, conservare e trasmettere la rappresentazione descrittiva o fonetica di un dato ente giuridicamente rilevante. Il documento cartaceo debitamente sottoscritto ha delle caratteristiche proprie che lo fanno reputare un ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2011

Caller ID spoofing: analisi civilistica e interdisciplinarietà del fenomeno
Giorgio Giannone Codiglione

Con l’adozione del «Caller ID Act of 2009», discusso e approvato tra il mese di febbraio e quello di dicembre 2010 dalla House of Rapresentatives e dal Senate degli Stati Uniti d’America e definitivamente dotato di forza di legge dal presidente Barack Obama il 22 Dicembre del 2010, si pongono nell’ordinamento nordamericano dei limiti normativi al fenomeno dello «spoofing», tecnica di manipolazione dell’identità personale che può essere ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2011

Il Diritto «ad essere lasciati in pace» e le nuove tecnologie
Piervincenzo Pacileo

Il c.d. right to be let alone di tradizione anglosassone è stato, in realtà, sempre sopravanzato nell’esperienza statunitense dal diritto alla libera manifestazione del pensiero; ciò ha consentito il proliferare di pratiche commerciali scorrette nell’ambito delle telecomunicazioni (soprattutto telefono ed internet) capaci di limitare, inopinatamente, la libertà di scelta e, addirittura, di comportamento del consumatore. Viceversa, ... [ leggi ]

 


 

Ottobre 2011

Il «diritto di fare informazione»
Tommaso D'Antonio

È ormai opinione consolidata, nel mondo contemporaneo, che i mezzi di informazione costituiscano il canale privilegiato per conoscere ed approfondire i diversi aspetti della quotidianità. I media, secondo il senso comune, sono un vero e proprio «specchio della realtà» e le notizie influiscono in modo rilevante sulla rappresentazione del mondo in cui viviamo. Inoltre, la libertà di esprimere la propria visione della realtà, il proprio punto ... [ leggi ]

 


 

Settembre 2011

Diritto d'autore e schema di regolamento AGCOM: il punto
Vincenza De Luca

L’evoluzione dei mezzi di comunicazione elettronica e l’irreversibile passaggio dal sistema analogico al sistema digitale hanno imposto la ricerca di nuovi equilibri tra la normativa in tema di diritto d’autore e le nuove tecnologie. Il fenomeno della digitalizzazione, infatti, ha eliminato la necessità di incorporare l’opera in un supporto materiale (cd. corpus mechanicum), permettendone così l’immediata trasmissione, riproduzione ... [ leggi ]

 


 

Giugno 2011

Intellectual Property Rights and Market Power in the European Union: The Fil Rouge of Consumer Welfare
Andrea Stazi

Intellectual property rights are commonly defined as exclusive rights in the sense that they vest only some people, usually creators or inventors, with the exclusive right to dispose of their intellectual works. Such a definition, however, is often misunderstood and IPRs are intended as a sort of guarantee towards the recoupment of the expenses incurred in the inventive or creative activity. On the contrary, intellectual property rights come with intrinsic limitations. First of ... [ leggi ]

 


 

Aprile 2011

Il product placement nell’ordinamento italiano: breve fenomenologia di uno strumento pubblicitario
Virgilio D’Antonio – Domenica Tarantino

Il principio di trasparenza costituisce uno dei cardini del microsistema di norme che disciplinano le comunicazioni commerciali. Enunciato dall’art. 5 d.lgs. 145/07, nonché dall’art. 7 del Codice di Autodisciplina, tale regola impone che i messaggi pubblicitari, indipendentemente dagli strumenti comunicativi utilizzati e dalla tipologia di medium prescelto, siano sempre riconoscibili come tali e distinti, di conseguenza, da qualsiasi altra forma di comunicazione; ciò ... [ leggi ]

 


 

Febbraio 2011

Appunti sulla mediazione on-line
Giovanni Maria Riccio

La mediazione on-line può essere definita, in maniera onnicomprensiva, come quella forma di mediazione che si svolge senza la presenza simultanea delle parti, per mezzo di strumenti telematici. Tale forma di mediazione rientra tra le ODR, acronimo che indica le forme di on-line dispute resolution e che abbraccia al suo interno anche modalità di risoluzione delle controversie di natura aggiudicativa (ad esempio, l’arbitrato telematico). La mediazione ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2010

RFId e Marketing: prospettive e vincoli legali
Paolo Rocca Comite Mascambuno – Elisa Carpentieri

Il marketing rappresenta un fondamentale mezzo di supporto allo sviluppo del business per qualsiasi organizzazione. Per relazionarsi in modo diretto con il cliente, il marketing ha sempre introdotto formule e strumenti innovativi;sempre più spesso, poi , si tratta di tecnologie dotate di una spiccata pervasività rispetto alla sfera di riservatezza degli individui poiché il loro utilizzo si accompagna ad una attività di raccolta ed elaborazione di dati ed informazioni ... [ leggi ]

 


 

Dicembre 2010

Commercio elettronico, aste telematiche, ADR e tutela dei consumatori
Giovanni Maria Riccio

Per valutare la situazione del commercio elettronico e delle aste telematiche in Italia, è necessaria una riflessione preliminare sulla situazione del mercato nel nostro Paese. Difatti, la situazione legislativa, se estremamente sintetizzata, pare piuttosto semplice, per quanto sia frutto della trasposizione di due differenti direttive: la prima, la direttiva n. 97/7/CE sui contratti a distanza, recepita dal d. lgs. n. 185/99, poi confluito nel Codice del consumo (artt. 50 ss.), ... [ leggi ]

 


 

Giugno 2010

The balance of copyright in Italian national law
Salvatore Sica – Virgilio D’Antonio

This is the National Report discussed at the XVIIIth International Congress of Comparative Law organised by the International Academy of Comparative Law and the American Society of Comparative Law, which was held on July 2010 in Washington (USA). The essay focuses on the balance of copyright in Italian national law, examining the doctrinal positions and the case law. [ leggi ]